La Via Sistemica

Intervista a Massimiliano Babusci, fondatore di parentAbility e ideatore del progetto La Via sistemica.

A cura di Prem Siri KK

 

P: Massimiliano, benvenuto. Innanzitutto presentati 🙂 ai nostri lettori.

M: Sono Massimiliano Babusci, padre adottivo, imprenditore, consulente, coach, counselor e formatore. Alcuni anni fa ho creato parentAbility, un progetto per lo sviluppo delle abilità genitoriali, a sostegno dell’armonia familiare.

 

P: Il titolo della nostra intervista è La Via Sistemica, puoi descriverla in breve?

M: “La Via Sistemica”, è un progetto di parentAbility, un percorso formativo esperienziale di introduzione alla sistemica, che si rivolge a chi vuole esplorare le relazioni con la famiglia d’origine per orientare in maniera consapevole le proprie energie rispetto alle relazioni presenti, alla vita di coppia e alle relazioni con i figli e più in generale con gli altri (amici, colleghi …)

 

P: Cosa intendi per “percorso formativo”?

M: La parola percorso non è forse quella più adatta a descrivere “La Via Sistemica”.

La Via Sistemica è un luogo di ricerca che propone 7 moduli principali che ho chiamato passi, ognuno della durata di un weekend.

E’ un programma circolare, fatto di 7 stazioni d’ingresso: ognuno può scegliere da quale stazione partire, quando partire e come affrontare il viaggio. Anche all’interno di ogni singolo passo si può scegliere se partecipare a tutto, a un unico giorno o anche a metà giornata, magari contattando la nostra segreteria organizzativa per capire meglio come verranno distribuiti i contenuti. Quello che conta è la volontà di ricerca ed esplorazione. A qualsiasi livello di coscienza, con amorevolezza di sé e con la curiosità, quella tipica dei bambini quando scoprono cose nuove, si possono affrontare i temi emergenti, vecchi e nuovi, con una prospettiva e con gli strumenti sistemici. Ci capita spesso di ospitare nuovi ricercatori e anche altrettanto spesso di rivedere vecchie conoscenze, ma con nuove comprensioni 😉

 

P: A chi consiglieresti di partecipare?

M: A tutti … a tutti i ricercatori del Vero, dell’autentico

Ricercatore per me è il ricercatore dell’autentico, dell’essenza; è colui o colei che accoglie la realtà così com’è e cerca di trovare quelle sfaccettature evolutive che gli permettono di svelare ancora di più se stesso, di vivere più pienamente la propria vita.

Ciò che comprendiamo né “La Via Sistemica” può essere applicato nella vita di tutti i giorni da chiunque: strumenti, idee, riflessioni attraverso le quali osservare la propria realtà in ogni momento.

 

P: Ho letto che consigli “La Via Sistemica” a professionisti del settore e anche a Professionisti di varie categorie: avvocati, counselor, educatori, medici, operatori sanitari .. Puoi spiegarci meglio il vantaggio di questa formazione per loro?

M: Per tutti quelli che lavorano in ambito sociale e che hanno una visione della vita un pò più olistica, sistemica ed evolutiva, la formazione professionale in sistemica familiare, organizzativa, è un arricchimento del loro percorso e un approfondimento di strumenti da applicare sia nella vita di tutti i giorni sia nelle relazioni di lavoro.

Pensa ad un educatore che opera nella scuola, ad un avvocato di diritto familiare e che opera con i minori, ad un operatore che si prende cura di un anziano solo … tutti operano in contesti di relazione familiare dove conoscere le dinamiche di questi sistemi, può aiutare anche loro a muoversi più serenamente e a riconoscere l’ambiente in cui si trovano ad operare (dinamiche, relazioni, comunicazione …). E’ un vantaggio sia per l’operatore, professionista, sia per i clienti o le loro famiglie, che possono trovare più sicurezza nell’affidarsi.

Pensate ad una baby sitter che lavora con i bambini e che entra in contatto con la famiglia per la prima volta, quali strumenti ha a sostegno del suo lavoro? Sicuramente se ha scelto questo mestiere ha delle caratteristiche proprie di empatia, volontà di mettersi al servizio… Noi sappiamo e pensiamo che se conoscesse la sistemica, le costellazione familiari e le tecniche di comunicazione consapevole e del benessere, oltre a svolgere un lavoro più completo, può anche dare più sostegno al nucleo familiare.

Il Ben-Essere, lo star bene con se stessi e con gli altri spesso parte da dentro, da dentro di noi e poi lo vediamo manifestarsi anche fuori in termini di relazioni funzionali ed armoniose.

 

P: Interessante! Abbiamo letto che esistono voucher per la formazione e le Borse di studio parentAbility. Cosa sono esattamente?

Sono un’agevolazione economica importante che può arrivare anche 700€, poi dipende dalle diverse caratteristiche del richiedente.

Crediamo molto nella efficacia de “La Via Sistemica” e crediamo nell’importanza di creare una comunità di professionisti al servizio dell’armonia familiare e del Ben-Essere nella vita, per questo abbiamo messo a disposizione, su richiesta, delle borse di studio/voucher di formazione per delle categorie specifiche.

Basta inviare la richiesta a contatti@parentability.it, scrivendo la motivazione della richiesta. Ogni richiesta verrà vagliata attentamente dal responsabile della Didattica.

Le categorie che attualmente possono accedere sono: mamme e papà single, under 21 e over 60, educatori, docenti e professori, avvocati di diritto familiare e che operano con i minori, neo-psicologi, operatori olistici e counselor interessati a lavorare in ambito familiare, medici, infermieri, operatori socio sanitari, responsabili HR e dirigenti di vari livelli ed estrazione …

 

P: Cosa vorresti aggiungere a completamento di queste informazioni?

“Per essere genitori bisogna almeno essere stati figli”, noi cerchiamo di restituire ad ogni individuo l’opportunità di ri-acquisire il “giusto posto sistemico”.

 

P: per chi volesse cercarti?

M: puo andare sul sito www.parentability.it, dove troverà le informazioni di base o andare sul mio sito www.massimilianobabusci.it  per conoscere le mie attività

P: Grazie per averci dedicato questo spazio, a presto per un prossimo approfondimento.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui tuoi social
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *